Se gli Esseri Umani fossero cellule di un organismo più grande...

 Iscriviti ai nostri Feeds

Se gli Esseri Umani fossero Cellule di un Organismo più grande

Viviamo la vita percependo noi stessi come se fossimo “divisi”, costantemente scissi dalla realtà che ci circonda e dagli altri, dai nostri compagni di Viaggio. Ma come cambierebbe la vita se questa nostra percezione cambiasse radicalmente?

Siamo cellule.

Cellule viventi al servizio di un organismo più grande, la Madre Terra. Siamo organismi che collaborano, ma anche cellule “impazzite” che non sempre lo fanno; cellule che non comprendono la loro missione, il loro scopo e il perché della loro esistenza.

Ognuno di noi cerca di rispondere a questi quesiti della vita basandosi, solo ed esclusivamente, sulle risposte date dalla propria personalità, ma, cosi’ facendo, difficilmente troveremo ciò’ che stiamo cercando veramente. Il sentirsi parte di qualcosa, invece, ci dà uno scopo, un obiettivo. Se non appartengo a nulla mi trasformo in una cellula tumorale, penso solo a me, invado chi mi sta attorno a costo della stessa vita.

Riflettiamo insieme. Cosa sono le cellule tumorali?

Proliferano in modo diverso rispetto a quelle normali dei nostri tessuti, perdono la naturale differenziazione e sono anche in grado di invadere i tessuti adiacenti. Sembra la descrizione di qualcuno di noi….. non vi pare?

Cosa fa invece una cellula che conosce il proprio compito?

Collabora con le sue cellule vicine. Instaura rapporti di scambio e aiuto reciproco così che l’una aiuti l’altra a svolgere il suo compito nei migliori dei modi.

Perché noi esseri umani facciamo tanta fatica ad aiutarci?

Poniamoci alcune domande per stimolare e comprendere meglio la nostra attuale situazione:

    • Riesco a riconoscere uno scopo nella mia vita che non includa solamente me stesso?
    • Mi preoccupo delle conseguenze delle mie azioni, parole o pensieri sugli altri?
    • Quante volte mi sento solo e abbandonato e non voglio chiedere aiuto a nessuno?
    • In che modo ascolto i pareri o i consigli di un’altra persona?
    • Guardando le stelle e immaginando l’Universo, mi rendo conto della mia singolarità, ma anche di quanto sono piccolo?

Prendi un foglio e rispondi con il cuore a queste domande.

Non sono importanti le risposte in sé, ma che tu sia sincero con te stesso. È un modo per entrare dentro di te e conoscerti meglio, per aiutarti sempre di più, facendo evolvere quelle parti di te che devono crescere e migliorare.

 

Da Cellula a Organismo

 

Le cellule svolgono il loro compito prendendo le informazioni dal loro interno (dal DNA) e anche noi come loro siamo qui per ricontattare il nostro DNA (Anima) che ci permette di allinearci e svolgere al meglio la nostra missione terrena.

Possiamo osservare, sentire e studiare il nostro corpo, ogni cellula ha un suo compito ben preciso, ma quando dico preciso, intendo letteralmente preciso, varie cellule  si uniscono e collaborano per uno scopo ancora più preciso, e questi vari gruppi collaborano a loro volta per uno scopo ancor più alto.

Guardiamo la seguente immagine.

 

 

Capite cosa intendevo con scopi precisi?

Proviamo ad immaginare le energie, le sincronicità e le collaborazioni che avvengono all’interno del nostro corpo.

UAOOOO!!!

Si questa è la prima parola che a me viene in mente (praticamente una società perfetta).

Ora, immaginiamo di essere una cellula, potremmo unirci ad altre cellule, quindi ad altre persone, e poi? già nei primi due stadi sorgono le prime difficoltà, dato che molte persone in questo mondo pensano ed agiscono solo ed esclusivamente per i loro fini.

Possiamo creare un gruppo ma non è detto che si riesca a collaborare, collaborare poi con altri gruppi?

Pensiamo ancora più’ in grande, 10 gruppi che collaborano con altri 10 gruppi? Sembra un discorso assurdo, vero? Eppure dentro il mio cuore esiste un mondo così. Sono sicuro che prima o poi lo raggiungeremo anche a livello visivo e materiale, perché siamo qui per essere proprio come le cellule. Potremo definirci le cellule della Terra.

Ognuno di noi ha uno scopo, per questo è importante conoscersi profondamente. Se non so chi sono, come poso sapere cosa devo fare?

Un seme di melo sa perfettamente di essere un melo, per questo  cresce e i suoi frutti sono delle mele e non delle fragole. E’ un melo, è ovvio no?

Domande che richiedono ed esigono delle risposte, non solo per il vostro bene, ma per il bene della vostra famiglia, della vostra città, del vostro paese, per il bene della Terra e si, anche per il bene dell’Universo, sempre che vogliate fare del bene.

E’ sempre una scelta!!

E adesso ti parlerò di come cambiare direzione ma prima, ti chiedo solo un istante del tuo tempo…dai un mi piace alla nostra Pagina Facebook ci aiuterai a crescere e rimarrai aggiornato sulle nostre pubblicazioni!

 

 

Cambiare direzione consapevolmente

 

cambiare direzione nella vita

 

Pensate che le cellule del nostro corpo si odino? Secondo voi le cellule del cervello sono invidiose delle cellule del cuore?

Non possono, non vogliono o forse semplicemente non gli conviene. Se il cuore smette di pompare il sangue il cervello muore, se il cervello smette di funzionare, il cuore muore. Sarebbe veramente bello cominciare a comprendere e diventare consapevoli che questo non avviene solo all’interno del nostro corpo, ma anche fuori, in questo pianeta che chiamiamo Terra e che dovremmo chiamare Casa.

Detto ciò è evidente che ogni nostra azione, OGNI SINGOLA AZIONE, anche la più piccola, ha una sua conseguenza. Tutti facciamo la spesa, e scegliere un prodotto piuttosto che un altro può salvare l’umanità. Non ho detto il mondo, ma l’umanità. Perché siamo convinti che stiamo uccidendo la Terra, ma in realtà stiamo eseguendo un suicidio di massa. La terra è molto, ma molto più vecchia, saggia e consapevole di noi e non saremo certo noi ad interrompere il suo ciclo evolutivo.

Compiere quotidianamente scelte consapevoli, in linea con se stessi e in simbiosi con il pianeta, diventano le chiavi di volta per migliorare la situazione attuale del Pianeta Terra.

Nessuno può indurre qualcun altro a farsi un esame di coscienza. Quando andate a letto e chiudete gli occhi non c’è nessuno che vi dice di valutare la vostra vita, le vostre scelte e il vostro percorso. Solo VOI, potete farlo, ognuno di noi sa quale strada deve o dovrebbe percorrere.

Tante volte pero’ la paura, l’ansia, il menefreghismo, l’egocentrismo, la rivalità prendono il sopravvento e ci inducono a prendere decisioni differenti.

La vera prova infatti diventa prendere e intraprendere scelte diverse da ieri. Le scelte che ho fatto ieri so dove mi portano, sono sicure, non mi fanno attraversare stati d’animo che non accetto o che disprezzo, ma mi fanno rimanere fermo, immobile, in certi casi hanno talmente il sopravvento che mi rendono un essere umano vuoto.

Siamo qui per evolvere e per farlo bisogna essere coraggiosi, anche se ciò implica un confronto diretto con la famiglia, gli amici e le persone più care. Possiamo tornare ad essere ciò che siamo e svolgere la nostra missione. Niente ci farà sentire più vivi e al posto giusto. Più scelgo questa strada e più’ aiuto chi mi sta attorno e di conseguenza il pianeta.

Il mio vuol essere un atto di sensibilizzazione verso una vita con maggior rispetto, compassione, umiltà, collaborazione e amore.

Aiuta a salvarti e salverai l’umanità.

Unisciti ai guerrieri di Luce che illuminano ogni loro passo in questa Terra.

 

Sensazione di Unità

 

tutto è uno

 

Sentirsi parte del tutto, che paroloni, lo si può capire mentalmente, ma non con il cuore, più che altro non è una cosa che decidiamo. E’ una cosa che accade, possiamo percepirlo in un particolare istante, in un dialogo, osservando un paesaggio, guardando le stelle, in un bacio o in un abbraccio.

Ricordarsi delle sensazioni di quei momenti diventa importante, perché potremmo vivere in quegli stati d’animo all’infinito. Non esisti solo come singolo individuo, ma percepisci che sei un’espressione della stessa “cosa”.

La sensazione di coesistere è magnifica.

Se fossi solo nell’universo come potrei conoscermi? Semplice, mi dividerei.

Illusoriamente mi dividerei in tante piccole parti così da poter avere un confronto. In un un certo senso è quello che ha fatto Dio, il Grande Spirito o Universo.

Perché ognuno di noi è una sua espressione e fino a quando non percepiamo che siamo scintille divine vivremo una vita a metà se non una vita ad un quarto 🙂

Scherzi a parte, l’unico consiglio che posso darvi è…..FATE ESPERIENZA DI QUALCOSA DI NUOVO.

Non rimanete fermi, spingetevi oltre la mente razionale, ascoltate di più il vostro cuore.

Con questo vi auguro che possiate diventare le cellule più lucenti e splendenti dell’Universo!!!

Francesco

 

E se vuoi proseguire la lettura, ecco un mio precedente Spiraglio:

L’Arte di scegliere la Gioia

Questo, invece, il mio nuovo sito: AbbondanzaDelCuore.com

Commenta con Facebook

Have your say