Spiragli di Luce - Celebrazione del Solstizio d'Estate

rituale solstizio d'estate palermo

Meditazione e Rituale per la Celebrazione del Solstizio d'Estate, Palermo.

A cura di Elvio Rocchi

Cari amici e care amiche,

venerdì 21 giugno, in occasione del Solstizio d’Estate, ci ritroveremo, con l’entusiasmo, la saggezza e la forza del gruppo, per celebrare insieme questo speciale momento di passaggio. 

Sarà un momento di gioiosa e spontanea condivisione, per connettersi con le meravigliose energie di questa giornata.

Lavoreremo su tre aspetti: 

 

  • La Meditazione
  • La Condivisione
  • Il Rituale 

Informazioni importanti

QUANDO

Venerdì 21 Giugno, dalle 18:30 alle 20:30. 

DOVE

 Grande prato di fianco allo Stadio delle Palme 

COSA

Inviamo ai partecipanti tutte le istruzioni via e-mail.

QUANTO

Quota di iscrizione: 15€

COME

Clicca sul pulsante qui sotto per iscriverti:

Il significato spirituale del Solstizio d'Estate

Pleniluni, gli Equinozi e i Solstizi sono momenti di fondamentale importanza all’interno del ciclo che, annualmente, tutti quanti viviamo.

È praticamente impossibile comprendere la portata trasformativa, il senso di aperturaconnessione e la meraviglia di questi momenti senza conoscere,  interiormente ed esteriormente, le Leggi Spirituali, quei principi che guidano la vita su questa Terra, nel nostro Sistema Solare e nell’intero Universo.

Grazie alla Legge di Evoluzione e a quella di Analogia e Corrispondenza, sappiamo che esiste un momento speciale – e opposto a quello che ci prepariamo a vivere – che è il Solstizio d’Inverno. 

Potremo dire che il vero capodanno (“inizio” del ciclo annuale) è proprio quel magico giorno, in cui si ha la notte più lunga e il minor numero di ore di luce. 

Da quel momento in poi, fino al secondo Solstizio, la Luce avanzerà inesorabilmente, rendendo manifesta, attraverso un processo di esteriorizzazione, la bellezza della vita, in tutto il suo splendore.

Questa manifestazione, già in atto sul piano interiore, diviene visibile ai nostri occhi dall’Equinozio di Primavera in poi, il momento in cui la Natura si risveglia, i semi lanciano i germogli fuori dal terreno, verso la luce, le gemme sugli alberi si schiudono, e gli animali in letargo interrompono il loro sonno: è un meraviglioso processo di risveglio. 

Chi conosce la Legge di Analogia sa bene che ogni processo esteriore, come quello appena descritto, ha un corrispettivo interiore.

Questo ci porta a comprendere che il momento della “semina spirituale” è proprio il Solstizio d’Inverno: è il momento in cui seminare nella nostra “terra interiore” i propositi per l’anno che verrà.

Quando giungiamo all’Equinozio, i semi (propositi e progetti) sono pronti a germogliare, ma non sono affatto maturi: si tratta, in realtà, del momento in cui questi fanno la loro prima timida comparsa nel mondo della materia.

A livello archetipico, questa fase del ciclo è guidata da 3 archetipi: Ariete, Toro Gemelli. 

Il primo fra questi (l’esploratore, colui che apre nuove strade) ha il compito di dare l’avvio ad un nuovo processo. L’Ariete è, infatti, il segno della nascita e, per analogia, fa riferimento ad ogni inizio: quello della giornata, della settimana, dell’anno astrologico e così via.

Il secondo, il Toro, si incarica – grazie alla propria energia di Terra (praticità, concretezza, capacità di realizzare) di consolidare ciò che l’Ariete ha iniziato.

Con il terzo archetipo, i Gemelli, il movimento si esteriorizza sempre di più. Nel regno vegetale questa analogia la troviamo nel polline che vola leggero nell’aria, a livello umano possiamo pensare alle telecomunicazioni che utilizzano (attraverso antenne, satelliti, parabole, ecc.) l’etere per inviare informazioni a distanza.

Ed è proprio alla conclusione del ciclo dei Gemelli, prima che si manifesti il quarto archetipo dello Zodiaco, Cancer o Cancro, che giungiamo al Solstizio d’Estate. 

È il giorno più lungo dell’anno, quello in cui il Sole raggiunge il punto più alto sull’orizzonte, la giornata con la notte più corta: è il massimo dell’esteriorizzazione, il che significa che il nostro focus spirituale si sposta dall’interno verso l’esterno.

Per questo lo celebreremo con una meditazione, ma anche con un lavoro coraledi gruppo ed esteriore: i propositi che abbiamo seminati dal 21 dicembre scorso ad oggi, sono pronti per manifestarsi pienamente.

Durante i mesi successivi, governati dagli archetipi Cancro Leone – e proprio in perfetta analogia con quanto accade in Natura – sarà il momento della raccolta.

Se vuoi approfondire ulteriormente, più avanti troverai alcuni Spiragli in tema.  

Spiragli di Luce - Celebrazione del Solstizio d'Estate

solstizio d'estate palermo 2019

Se queste parole ti hanno risuonato, se ne hai percepito l’importanza e la bellezza, il mio suggerimento è quello di non lasciarti scappare questa occasione. 

Celebrare i Solstizi e gli Equinozi, così come gli altri momenti sacri (la Pasqua e il Wesak) porta enormi benefici sul piano personale e collettivo.

Noi ci saremo, insieme, a celebrarlo con la consapevolezza, lo spirito di cooperazione e servizio, la forza e la creatività del Gruppo. 

Venerdì 21 Giugno 2019, nel grande prato di fianco allo Stadio delle Palme, a Palermo.

Su di me

Sono toscano e vivo in Sicilia. Ho scelto questa bellissima regione per le meraviglie dei suoi luoghi, per l’entusiasmo che mi ha accolto quando vi tenni i primi eventi ma, soprattutto, perché ho sentito un richiamo. 

Ho organizzato più di 50 incontri di gruppo a Palermo e a Catania, mosso dallo spirito di servizio, dall’avvertire l’importanza di fare qualcosa di luminoso per il luogo in cui ho scelto di vivere.

Prima di quest’esperienza siciliana ho vissuto 2 anni in sud America, mosso dall’Amore e dallo spirito di ricerca per lo sciamanesimo e le culture ancestrali dei nativi sud americani, che ho praticato con sciamani autentici della regione del Putumayo (Amazzonia, Colombia) e con splendide anime che ho incontrato lungo il cammino. Ho stretto una personale e profonda amicizia con lo scrittore colombiano Juan Camilo Medina, che mi ha guidato con profonda saggezza nella scoperta di questo mondo che, in fondo, avevo già esplorato nelle mie incarnazioni precedenti.

Da oltre 10 anni sono praticante di Yoga Meditazione. In questo lungo e meraviglioso percorso ho scelto i cammini che, via via, ho sentito che avrebbero contribuito a formare una mia personale ed autentica visione sul risveglio della Luce che risiede in ognuno di noi.

Mi sono diplomato alla scuola di Astrologia Evolutiva alla Casa dei 7 Raggi con Andrea Zurlini nel 2018, apprendendo, così, quello che è – a mio modo di vedere – uno dei tasselli irrinunciabili nel percorso di auto-conoscenza che ognuno di noi è chiamato a compiere nel proprio cammino di vita.

Attualmente proseguo la mia formazione con lui per divenire facilitatore in Costellazioni Familiari, seguendo parallelamente la scuola di Biocostellazioni di Gabriele Policardo.

Seguo anche la via del Reiki, un percorso che compio quotidianamente, con grande calma e pazienza; ho completato la formazione di secondo livello a Maggio 2018 e sono in attesa di compiere il terzo livello.

Venendo agli altri aspetti della mia vita, sono laureato in Ingegneria, ho lavorato per i primi anni della mia vita professionale come consulente e compiendo ricerca in campo socio-economico. 

Intuendo che quella non era la mia strada, ho “svoltato” nel 2007 scegliendo la professione di musicista, dando così un senso ai quasi 8 anni di Conservatorio che avevo frequentato durante la mia adolescenza.

Mi sono poi diplomato in Canto Moderno alla Music Academy a Bologna e ho girato l’Italia – e non solo – negli anni a venire, in oltre 500 date, prevalentemente con un mio progetto chiamato “Mille papaveri Rossi”, ma anche collaborando con tanti altri artisti.

Nel 2014 ho creato il progetto evolutivo Spiragli di Luce, dedicato al risveglio del potenziale umano latente in ognuno di noi, progetto che mette a disposizione un grande ventaglio di strumenti e opportunità: articoli, saggi, video, corsi, meditazioni guidate, conferenze workshop. 

Se è la prima volta che ti trovi su queste pagine, ti auguro buona navigazione. 

E se ancora non ti sei iscritto all’evento, puoi farlo qui sotto. 

Un abbraccio

Elvio