Complicato e complesso non sono sinonimi - Una differenza da conoscere - Spiragli di Luce

 Iscriviti ai nostri Feeds

Complicato e complesso non sono sinonimi – Una differenza da conoscere

Ti sei mai chiesto quale sia la differenza tra complicato e complesso?

Spesso, le persone, definiscono “complicata” una data situazione, intendendo con ciò il fatto che sia ardua, di difficile soluzione comprensione e così via.

Nell’esprimersi in questo modo, non si rendono conto che definiscono complicate anche quelle situazioni che sono, in realtà, “complesse”. 

Molto semplicemente, questi due termini, non sono sinonimi. 

Ma qual è, allora, la differenza tra complicato e complesso? Per comprenderlo meglio andiamo ad esaminare l’etimo. 

Etimologia di “complesso” e “complicato”

complicato e complesso

La parola “complicato” deriva dal latino complicàre che significa “piegare assieme”. È, infatti, composta da: plicàre (piegare, avvolgere) e cum, che significa, appunto insieme

Secondo Etimo.it, significa:

rendere una cosa meno semplice, più difficile a risolversi”


Proviamo ora a cercare “complesso“.

Deriva da complèxus che, a sua volta, deriva da complèctor (comprendo, abbraccio). La definizione riporta:

rendere una cosa meno semplice, più difficile a risolversi”


Insomma, quando dici che qualcosa è “complicato” lo rendi più difficile, mentre quando lo definisci “complesso”, ti accingi a risolvere l’enigma che lo rappresenta.

Le meraviglie della complessità

complesso e complicato

Come si può comprendere la natura? Osservando la sua complessità. 

Gli alberi ricevono energia dal sole e la trasformano, mirabilmente, in nutrimento. Al contempo, respirando, producono ossigeno e fissano l’anidride carbonica.

Non potrebbero vivere, però, senza le api, che con la loro danza magica impollinano i fiori, facendoli poi trasformare in frutti e, quindi, in semi, grazie ai quali l’albero porterà avanti la sua specie.

Sono bastate poche righe per accorgerci di quanto ciò sia complesso, ma non necessariamente complicato. 

Apparirà tale, infatti, a chi non conosce la costante pulsazione della natura, mentre apparirà cristallino ed entusiasmante a chi è abituato ad osservarla.

Complesso, quindi, ha a che fare con la natura stessa dei fenomeni osservati, mentre complicato è un giudizio, uno stato mentale di chi osserva.

Quando definisci una relazione, un fenomeno, un metodo complesso, stai rimboccando le maniche della tua intuizione e per svelare i suoi misteri…niente male, vero?😉

Esempio: il tema natale è complicato o complesso? 

Chi frequenta il blog, sa che mi occupo della lettura, in chiave evolutiva, del tema natalela speciale “mappa” che si usa per indagare il significato degli archetipi che agiscono sulla nostra interiorità. 

Vediamone un esempio…

esempio di tema natale

Gli elementi di un tema sono, essenzialmente, quattro:

  • gli “spicchi” sono le case e simboleggiano i “settori della vita”
  • simboli dentro al cerchio sono i pianeti (ognuno coi suoi significati)
  • all’esterno l’elemento più noto: i segni zodiacali (le modalità in cui gli archetipi si manifestano)
  • le linee interne sono gli aspetti, indicano il modo in cui gli archetipi interagiscono tra loro

Che ne dici? È complicato complesso?

Durante i primi mesi della scuola di astrologia, mi sembrava estremamente complicato. Poi qualcosa è cambiato. Vediamo un esempio.

Qual è il significato del Sole e di Giove in questo tema? Non farò adesso un’interpretazione astrologica…ma giusto per dare un’idea…

  • Sole in 2ª casa: è legato alla costruzione di un rapporto armonico col denaro e col possesso, ed anche allo sviluppo di una sana auto-stima (“valore” attribuito a noi stessi), mentre l’Acquario indica di farlo lavorando sulla propria unicità, originalità e sviluppando visioni nuove ed innovative. 
  • Giove in 6ª casa: può indicare possibilità di “espansione” o “prosperità” in ambito lavorativo: mentre i Gemelli indicano che studio, curiosità, e relazioni sociali saranno di aiuto in tal senso. Potremmo dedurre che frequentare corsi di formazione aggiornamento supporta lo sviluppo professionale e incrementa le entrate economiche, ma anche la fiducia che questa persona ripone in se stessa

Se guardi attentamente, però, noterai una “linea blu” che collega i due archetipi: si chiama trigono e darà ulteriori indicazioni sull’interazione di Sole e Giove.

Non è facile, vero? 

Non lo è, affatto. Come ti dicevo, durante i primi periodi della scuola, tutto appariva complicato. Dopo aver effettuato tanta tanta pratica, però, i cieli natali si sono trasformati in complessi. 

La mia mente ha, quindi, smesso di andare in tilt giudicare (“complicando”) l’analisi di un tema, ed ha iniziato a cogliere la sottile interconnessione di ogni parte con l’altra. Se vuoi saperne di più sul Tema natale ti suggerisco questa lettura: 

Astrologia Spirituale e lettura del Cielo di Nascita

La differenza tra complicato e complesso (qualche ultima riflessione…)

complessità

Mentre ciò che è complicato è, fondamentalmente, un noioso rompicapo, nella complessità cogliamo la meraviglia delle cose, intesa come bellezza, ma anche come sostantivo che si riferisce al verbo “meravigliarsi”, rimanere sorpresi di qualcosa che non ci aspettavamo.

Qualche settimana fa ho passato ben 40 minutiun pomeriggio, ad osservare un’ape: ero assolutamente meravigliato del suo lavoro operoso e complesso, ma non mi è parso complicato, pur non comprendendolo a pieno.

Cercando su un libro che avevo a casa, poi, ho dato una spiegazione a tanti movimenti che questo insetto evoluto aveva compiuto di fronte a me.

L’organizzazione di un alveare è, infatti, assolutamente bellissima e complessa, così come complesso è il nostro sistema solare, il pianeta Terra, un concerto di Beethoven, l’amicizia e l’amore. 

Resistere fino all’ultima ora, quando andavo al liceo…beh…quello sì che era veramente complicato 😉😂

Prima di salutarci ti chiedo, se questo breve spiraglio ti è piaciuto, di lasciare un mi piace alla nostra pagina Facebook…ci aiuti a crescere e potrai leggere le riflessioni che pubblico ogni singolo giorno 

Se vuoi un approfondimento sulla differenza tra complicato e complesso, ho trovato interessante questo articolo, tratto da Centodieci.it

Ti mando un grande abbraccio e…mi raccomando…ove possibile, smetti di complicarti la vita…rendila, invece, ricca, luminosa e complessa!😀❤️

E per proseguire la lettura sul blog, rimanendo in tema, il suggerimento vola verso questo post

Vuoi realizzare i tuoi sogni? Smetti di dire “è difficile”!

Grazie per essere stato qui e…arrivederci al prossimo Spiraglio e, se ti va di condividere questo post, puoi farlo usando i pulsanti qui sotto 😉✨

I Sogni secondo Yogananda
Da un grande Maestro dello yoga, il significato e lo scopo del sognare
€ 14
Giaguaro nel Corpo, Farfalla nel Cuore
Storia di un’iniziazione allo sciamanesimo quotidiano
€ 20

Commenta con Facebook

Have your say

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.