Libertà dai legami – come guarire attraverso le relazioni - Spiragli di Luce

 Iscriviti ai nostri Feeds

Libertà dai legami – come guarire attraverso le relazioni

Cos’è un legame? Quanti tipi ne esistono? Le relazioni con gli altri possono cambiarci la vita? In questo spiraglio cercherò di rispondere a queste domande, ma soprattutto ti parlerò di come sia possibile guarire ed evolvere attraverso un legame.

Sono Vanna e, prima di iniziare, voglio rivolgerti una domanda: sai cosa significa la parola legame? Etimologicamente deriva da ‘ligare’ con significati quali legare, piegare, annodare. Quest’accezione è molto presente nella nostra mente, dove un legame è considerato un vincolo, quindi qualcosa che ci impedisce la libertà.

Immagino che tu, come me, abbia almeno due legami indissolubili: quello con tua madre e quello con tuo padre. Il legame con i nostri genitori è fondamentale nella nostra esistenza, e non importa se ci ab biamo litigato, non li vediamo più, o non sono più in vita.

Durante tutta la nostra infanzia, e anche dopo, loro sono stati il nostro esempio, ci hanno trasmesso il loro modo di affrontare la vita e relazionarci gli altri.  Anche se tutti gli input ricevuti sono spesso inconsci, non possiamo negare di comportarci come loro in varie circostanze, oppure all’esatto opposto. Ad ogni modo ci condizionano e, per conoscerci meglio, è importante indagare e sviscerare questi due rapporti.

Ci sono poi altri tipi di legami: quelli di parentela con i fratelli, gli zii, i cugini, i legami di amicizia e quelli sentimentali. Tutti possono insegnarci qualcosa, possono essere una potente chiave per la nostra evoluzione.

La crisi affettiva

 

 

L’umanità sta vivendo un’accelerazione della propria evoluzione che la sta portando a sperimentare diverse crisi – delle rotture con i vecchi modelli di pensiero, sociali e anche affettivi.

È capitato anche a te? Negli ultimi anni hai dovuto mettere in discussione molti aspetti della tua vita? Per me e per molte persone che conosco è stato così, ma non è tutto. Sembra che il cambiamento sia inarrestabile, che qualcosa ci porti a spogliarci continuamente del superfluo, per giungere all’essenza di chi siamo.

Tra tutte, le crisi affettive sono quelle che viviamo con più intensità, quelle che ci portano a profonde trasformazioni e prese di consapevolezza. Come mai? Perché riguardano i nostri legami più intimi, la nostra emotività. Un mare che siamo poco abituati a navigare, poiché raramente ci viene insegnato.

In che modo i legami ci condizionano?

 

Secondo quanto afferma Fabio Marchesi nel libro La Coppia Illuminata, ogni interazione emotiva profonda, come quella avuta con i nostri genitori, oppure intima, come quella vissuta con un partner, crea un entanglement.

L’entanglement è una connessione tra due persone che, come due particelle subatomiche che hanno interagito tra loro, si influenzano a vicenda anche a distanza.

Per questo è importante non provare risentimento verso i vecchi partner, gli amici o tutte le persone con cui siamo in relazione: ogni nostra emozione attraversa il cordone impalpabile che ci collega e tocca, seppur in modo sottile, l’altra persona.

E’ un collegamento che poi si estende ai conoscenti, al luogo in cui viviamo, ai connazionali… fino a tutto il genere umano. Una prova di questo è l’inconscio collettivo di Jung.

Se un genitore prova ansia nei riguardi del figlio, se una donna prova rabbia verso il suo uomo, queste emozioni verranno percepite in qualche modo. Ma oltre a questa vibrazione sottile, ci influenzano in modo più o meno costruttivo soprattutto le interazioni che viviamo giorno per giorno: i dialoghi, le difficoltà che affrontiamo, le cose che facciamo insieme.

 

Le relazioni che trasformano

 

 

Scegliere bene le persone con cui interagire può davvero cambiarci la vita. Come afferma Rumi, è importante trascorrere del tempo con chi può elevarci, con chi è in risonanza con i valori che abbiamo scelto di onorare dentro di noi.

Non ti senti anche tu felice quando sei circondato da persone gioiose, sagge, positive, persone con cui puoi condividere i tuoi progressi, le tue conquiste o che ti danno un aiuto nei momenti incerti?

Ma Rumi, con la sua frase, si riferisce solo a questo? Secondo me no, infatti c’è un grande potenziale proprio nei legami più difficili. Anche questi ultimi possono elevarci e farci compiere una grande alchimia.

Presto ti dirò come, ma prima, se questo Spiraglio ti sta piacendo, dacci una mano a crescere e a diffondere consapevolezza: lascia un mi piace alla nostra pagina Facebook, rimarrai anche aggiornato sulle nostre pubblicazioni!

 

 

…Sto parlando di tutti i rapporti a cui tieni dove si creano dei “problemi”, dei blocchi nell’energia che scorre tra le due persone. Quando si tratta di un legame amoroso o di un’amicizia molto forte, questa tensione è parecchio evidente.

Ecco, osserva il legame che al giorno d’oggi crea in te più rabbia, paura, insicurezza. Come ti senti? Cosa pensi dell’altra persona? Quali sensazioni ti provocano questi pensieri?

Riesci a formulare pensieri nuovi, a guardare le cose da un altro punto di vista?

Se sì, prendi appunti dei nuovi pensieri ed emozioni. Magari la situazione che tu e la persona cara state vivendo può essere affrontata in modo nuovo, magari lei ti sta insegnando a dire di no, oppure ad essere più morbido. C’è sempre una grande lezione che potete scambiarvi, dietro difficoltà e incomprensioni che sembrano insormontabili.

A volte la lezione è semplicemente imparare a lasciare andare ciò che non fa più per noi.

Queste relazioni sono importanti quanto le prime, poiché ci invitano a guardarci dentro, e come le prime sono relazioni che ci trasformano.

 

La libertà

 

 

Forse ora ti stai chiedendo dov’è, quindi, la libertà all’interno di un legame. Come abbiamo appena visto, sta sicuramente nel viverlo con consapevolezza, accorgendoci delle varie dinamiche che esistono al suo interno ed utilizzandole per crescere.

Maturando la nostra consapevolezza interiore, impariamo a conoscerci meglio e a discernere chi siamo, oltre le influenze esterne. Così, piano piano, formiamo la nostra identità, qualcosa di importantissimo nel percorso spirituale.

E’ grazie alla consapevolezza di chi siamo, infatti, che scopriamo l’Amore! Allora ogni vincolo crolla, ogni entanglement perde la sua forza, poiché l’amore che irradiamo, per noi stessi e per gli altri, ci porta l’autentica libertà.

Ma questo è un argomento vasto, che magari potrà essere approfondito con un altro articolo. Per ora ti saluto e come sempre ti suggerisco la lettura di due spiragli connessi:

 

Albero genealogico: come guarirlo attraverso la Metagenealogia e

Soffrire per amore: perché accade? 

 

Un sorriso,

Vanna

Commenta con Facebook

Have your say