Amorevole e lunatico? Vi presento il segno del Cancro - Spiragli di Luce

 Iscriviti ai nostri Feeds

Amorevole e lunatico? Vi presento il segno del Cancro

Riflessivi, sensibili, affettuosi, empatici, riservati, malinconici, lunatici…si, sono proprio i nati sotto il segno del Cancro.

Il Cancro è il quarto segno dello Zodiaco, la Primavera si conclude con il segno dei Gemelli e il Cancro dà inizio ad una nuova stagione: l’Estate.

Il 21 giugno (giorno del solstizio d’estate), astrologicamente il sole entrerà nel segno del Cancro e ci rimarrà fino al 22 luglio.

Come l’Ariete è un segno Cardinale (che fa da cardine) infatti i 4 segni cardinali corrispondono alle quattro direzioni (nord-capricorno, sud-cancro, est-ariete, ovest-bilancia). Primo segno dello zodiaco legato all’elemento acqua e governato dalla misteriosa Luna.

Il Cancro è raffigurato dal granchio e, nel simbolo, dalle chele di quest’ultimo.

Ma facciamo un passo indietro e proseguiamo il viaggio dei segni zodiacali nella natura.

 

Che l’estate abbia inizio

 

 

Dopo aver visto nascere il seme (Ariete), visto crescere la pianta (Toro), sbocciare i  fiori e vedere il polline volare ovunque (Gemelli), ecco che cominciamo a intravedere i primi frutti, ma devi immaginarli acerbi, nati da poco, che hanno bisogno di nutrimento; ecco la parola chiave per entrare in contatto con l’energia di questo segno.

Leggi anche: “Spontanei, curiosi, ingegnosi e divertenti. Nati sotto il segno dei Gemelli”

E chi è la personificazione del nutrimento?

Ovviamente la Mamma. Ecco perché il Cancro è considerato la mamma dello Zodiaco, legato alla famiglia, alla protezione, all’affetto e dulcis in fundo all’amore incondizionato, quello della mamma appunto (argomento che affronteremo tra poco).

Come detto prima è il primo segno legato all’elemento acqua, nello specifico all’acqua del mare (Il segno dello scorpione è legato all’acqua dei laghi mentre i pesci alle acque dei fiumi e dei torrenti).

Perché proprio l’acqua del mare?

Perché è il nutriente per eccellenza della Terra, se ci pensi le prime forme di vita si sono sviluppate in mare perché hanno trovato il nutrimento necessario per svilupparsi e crescere.

 

Mamma e figlio 

 

 

Torna ad immaginare la nostra pianta con i frutti appena “nati”, prendi per esempio la pianta di pomodoro, come sai inizialmente i pomodori sono verdi, verdi come la pianta stessa, e senza di essa “morirebbero”.

Ecco che il legame Madre-Figlio è di vitale importanza, senza nutrienti, insegnamenti, attenzioni, cure e amore, i figli durerebbero ben poco in questo mondo, che per loro è completamente nuovo. Immagina di lasciare un bimbo di pochi mesi completamente solo.

Il legame è talmente forte che non esistono mamma e figlio come enti separati, esiste solo il legame in sé, esiste solo il “rapporto”, mamma e figlio sono una cosa sola. L’amore interiore della mamma si espande fino al figlio come in un abbraccio accogliente e caloroso e il bimbo percepisce completamente questo grande amore ricambiandolo.

Fin qui è tutto perfetto, romantico e dolce, ma non bisogna dimenticare che questa è una fase della vita, sia per la madre che per il figlio e che niente è eterno, se non la coscienza.

I nostri bei pomodori ad un certo punto saranno rossi, lucenti e maturi e “naturalmente” si staccheranno dalla “pianta madre”, così che abbiano la possibilità di far crescere i semi che custodiscono al loro interno.

Nel corrispettivo “passaggio” umano questo distacco crea spesso dolore e sofferenza, per questo il nostro caro Leone (segno successivo) arriverà in nostro aiuto per facilitare il tutto, attraverso la sua energia legata all’espressione di sé e alla bellezza dell’individualità.

L’energia del Cancro vuole insegnarci che l’amore incondizionato va ben oltre i legami (dal lat. ligamen, der. di ligare «legare») che creiamo in questa vita.

Amore incondizionato: amare senza nessuna condizione. 

 

Cambio casa, cambio me stesso

 

 

Forse non sai che il granchio è costretto dalla vita a cambiare corazza. Avendo un corpo molle (sensibilità) si costruisce una sorta di protezione dal mondo esterno, ma quando cresce deve lasciarla andare per costruirne una più grande.

Ed è così che ci ritroviamo davanti ad una delle sfide di questo segno: aprirsi alla vulnerabilità.

In quell’atto di “lasciar andare” la vecchia corazza, il granchio è completamente vulnerabile, uccelli e altri animali potrebbero ucciderlo senza troppe difficoltà. Immagina di vedere un uomo dietro l’angolo con un pugnale in mano, questa è la sensazione che provano i nostri cancrini quando decidono di aprirsi al mondo.

Tanti scelgono di non rischiare, rimanendo così bloccati, in una “casa” sicura ma che è diventata evidentemente troppo piccola.

Il loro corpo inevitabilmente continuerà a “crescere” portandoli a sensazioni interiori in contrasto fra loro; da una parte la voglia di avere uno spazio più comodo dove sentirsi a proprio agio e dall’altra la paura di lasciar andare una casa sicura e che soprattutto conosce alla perfezione.

La soluzione?? Il Coraggio.

Il Coraggio permette al Cancro di cambiare il proprio “mondo interiore” portandolo in equilibrio con quello “esteriore”.

Forse ti stai chiedendo:  esiste un’altra alternativa??

La risposta è no, prima o poi tutti noi dobbiamo “cambiare casa”.

 

Le ombre delle chele

 

 

Come sai ogni segno hai suoi lati ombra e i suoi lati luce, sarai d’accordo con me che è più’ utile comprendere le ombre per farle emergere alla luce del sole. Per questo voglio analizzare con te le principali ombre del segno:

Attaccamento, ricatti affettivi, paura del cambiamento.

Analizziamoli uno alla volta.

Attaccamento: i nativi del segno tendono ad attaccarsi a ciò che gli dona sicurezza, soprattutto se parliamo di legami affettivi, infatti, una delle sfide delle mamme è lasciar andare i propri figli, comprendere che crescono e che devono costruirsi una loro vita. Il cancro si lega anche ai ricordi, al passato e al suo mondo interiore , purtroppo (lo dico perché sono anch’io di questo segno) non è possibile vivere nell’immaginazione all’infinito, prima o poi la realtà si manifesta davanti a noi e spesso non chiede se siamo pronti o meno.

Ricatti affettivi: conseguenza se vogliamo dell’attaccamento. Spesso, in maniera inconsapevole, i cancrini cadono in questa situazione, ricattando moralmente le persone attorno a loro, l’esempio classico è la mamma che dice al figlio: “Con tutto quello che ho fatto per te, merito….” sai meglio di me come può’ finire la frase.

Paura del cambiamento: tutto ciò che è al di fuori del loro guscio mette timore, paura, porta squilibrio. Al di fuori c’è l’ignoto, per questo il Cancro, se governato puramente dalla sua personalità, eviterà qualsiasi situazione che può portare a dei cambiamenti. La vita non è statica, al contrario, è molto dinamica, il Cancro deve imparare a rimanere saldo in questi moti ondulatori della vita, che spesso sono legati ai suoi alti e bassi emotivi.

In fin dei conti la missione del Cancro è molto semplice: espandere il proprio amore a qualsiasi creatura della terra, amare senza condizioni, amare pregi e difetti delle persone, in altre parole diventare Amore. Insomma un gioco da ragazzi…hahaha

La misteriosa Luna

 

 

Il cancro nell’astrologia classica è governato dalla Luna, l’astro più vicino a noi che influenza le maree e tutti quelli che sono i mutamenti delle nostre emozioni.

Per secoli e secoli la Luna ha guidato i popoli di tutto il pianeta facilitando la comprensione della vita e dei suoi cicli.

Le famose fasi lunari ci ricordano costantemente che tutto è in movimento, la Luna di oggi sarà diversa dalla Luna di domani e via cosi’.

Pensa ai nostri nonni, quando in cielo splendeva la falce della luna crescente si preparavano alla semina per dare maggiori possibilità al seme di crescere ed emergere dal terreno, o, ad esempio, al ciclo di purificazione della donna strettamente legato ai ritmi lunari.

Il famoso astrologo Steven Forrest nel suo libro “La Luna nel cielo” paragona la Luna al nostro mondo interiore, e come dargli torto, ognuno di noi si vive la realtà circostante in maniera del tutto soggettiva. Riporto qui sotto una sua frase:

“Quindi la Luna in realtà crea il fenomeno interiore psichico che noi pensiamo essere la realtà esteriore.”

Ed è per questo che è così affascinante, la sua energia è magnetica e allo stesso tempo è in grado di far muovere le nostre energie interiori come nessun altro riuscirebbe a fare.

Grazie Luna per ricordarci un’espressione importante della Vita: il cambiamento.

 

 

L’astrologia evolutiva ci aiuta a comprendere le dinamiche del nostro mondo interiore attraverso la lettura del tema natale.

L’interpretazione della Luna e degli altri pianeti nella carta astrologica personale ci danno la possibilità di scoprire quali energie si attivano nelle varie fasi della nostra vita.

Se sei interessato ad una lettura Astrologica personale ti invito a cliccare al seguente link:

Consulto Astrologico a cura di Abbondanza del Cuore

 

un caloroso abbraccio lunare

Francesco Viero

Commenta con Facebook

1 comment

  1. Pingback: La Vergine - segno della Chiarezza e della Purezza - Spiragli di Luce

Have your say