Come vincere l'ansia? Un racconto personale - Spiragli di Luce

 Iscriviti ai nostri Feeds

Come vincere l’ansia

“Come vincere l’ansia”…da tanto volevo scrivere un post su questo argomento…e finalmente oggi mi sono deciso. Affronterò l’argomento, come sempre, da un punto di vista spirituale, raccontandoti anche la mia esperienza personale…

Come vincere l’ansia? Questa è la domanda a cui proverò a dare risposta in questo Spiraglio.

Come ho appena detto, lo farò con un racconto, una storia personale che mi sono deciso a condividere qui sul blog. Si, hai capito bene, è la mia storia. Anche se ti può sembrare strano, io ho sofferto d’ansia e non poco.

Ho avuto questo disturbo per tanti anni, all’inizio senza comprenderlo, senza capire o sapere cosa mi stava succedendo. Sapevo solo che stavo male, che non mi le terribili sensazioni che provavo, il nodo allo stomaco, la difficoltà a respirare, l’agitazione cronica che senza sosta pervadeva la mia mente e il mio cuore.

Poi, per fortuna, qualcosa è cambiato, ed oggi sono qui a raccontartelo e sostenere con tutta la mia forza spirituale che vincere l’ansia è possibile. 

 

La mia premessa sull’ansia

 

Questo Spiraglio non ha una pretesa di completezza. L’ansia è un argomento difficile e complesso, non basta certo un articolo per farla dissolvere. Eppure, anche un articolo può aiutare.

E sai perché? Perché io ce l’ho fatta.

Ed io, leggi bene, sono una persona come te. Se ce l’ho fatta io, anche tu ce la puoi fare.

Me lo chiedevo spesso, mentre ne soffrivo…come superare l’ansia? Come combatterla? Come smettere di sentir agitarsi queste terribili sensazioni? Non è successo da un momento all’altro, eppure è successo. Oggi per me l’ansia non è altro che un ricordo.

Ti trovi dunque di fronte a un post che, pur non essendo completo, è scritto con il cuore. Vi ho inserito tutti i suggerimenti più utili, partendo da un presupposto ed una prospettiva spirituale. Vi troverai tra l’altro approfondimenti video (di Raffaele Morelli), libri suggeriti ed altre risorse tratte dal web. 

Se accettiamo di evolverein noi germoglierà il seme di qualcosa di nuovo…e la certezza che l’ansia si può combattere e vincere. 

 

Vinci l’ansia quando conosci te stesso

 

guarire dall'ansia conoscendo se stessi

 

In un certo senso, con questa affermazione ti ho già “svelato” l’aspetto più profondo che ho compreso riguardo a questa esperienza.

Perché soffrivo d’ansia? Perché il respiro a volte diventava così affannoso da non lasciarmi quasi respirare? La risposta che mi do adesso è semplice: non mi conoscevo. Non ero entrato in contatto col “vero me stesso“.

Conoscevo una versione edulcorata e travisata di me, un mix di quello che famiglia, amici, società e le mie parti più involute esigevano da me.

Quello non ero io. 

Avevo paura di non realizzarmi, di rimanere solo, povero, di ammalarmi; paure di ogni sorta si affollavano nella mia mente; a volte si trattava di veri e propri pensieri, più o meno consci (che mi accorgevo di fare), altre il tutto agiva a livello inconscio: ero agitato e non sapevo perché. 

Eppure, anche in quei casi, le preoccupazioni e le paure erano le stesse.

In me si era “installato” una sorta di “software della paura”: proprio come nei computer si installano e funzionano dei programmi, nella mia mente girava il programma “ansia” con tutti i  sintomi ad esso collegati.

Tutto questo è finito quando ho conosciuto me stesso ed ho compreso chi sono. Non ero l’ingegnere col “lavoro sicuro” che la società voleva che io fossi, né la persona “ignorante spiritualmente” a cui le leggi spirituali non interessano. Era solo una maschera.

Come vincere l’ansia, allora?

In un certo senso io non l’ho vinta”: mi sono semplicemente connesso al vero me stesso. Il vecchio soffriva d’ansia, il nuovo no.

Ogni sforzo volto a conoscere noi stessi, è un passo vero una persona libera dall’ansia. Conosciti, prendi contatto con le parti più autentiche di te, e questo male si dissolverà come neve al sole.

 

Leggi spirituali e ansia

 

Okay, ma come si fa? So che lo stai pensando. Si scrive un articolo che parla di come vincere l’ansia e poi si dice che bisogna trovare se stessi e tutto sparirà.

Sarà un po’ semplicistico?

A mio parere non lo è. Per quanto mi riguarda, la strada da percorrere è questa. 

L’ansia è una deviazione da ciò che siamo, anzi, è un sintomo che si manifesta per ricordarci che abbiamo dimenticato chi siamo. In un certo senso (paradossale e ironico), arriva per riportarci sulla “retta via”.

Eppure, qualcosa di pratico, di concreto, si potrà fare?

Certamente. Le cose sono due: studiare le leggi spirituali ed il cammino dell’Anima. 

Siamo Anime incarnate. Questo è il primo punto. Arriviamo su questa Terra per vivere un’esperienza che ci farà imparare e comprendere meglio la vita. Non esiste solo la carne, non esiste solo ciò che si vede. Siamo molto più di ciò che vediamo. 

Il Pianeta Terra è una grande, enorme, meravigliosa scuola fluttuante nel sistema solare. Ciò che arriva nella vita, lo fa per darci una lezione, farci divenire più consapevolicoscienti. L’Anima sceglie le condizioni in cui verrai al mondo.

Sceglie i tuoi genitori, la città, la nazione e l’epoca storica in cui ti incarnerai. Può darsi che uno o più d’uno di questi fattori non ti piacciano, che tu li voglia cambiare. Bene, se ti metti nella prospettiva dell’Anima, invece, puoi pensare (o intuire) che essi sono quelli scelti per te. Potrebbero non apparire belli ai tuoi occhi, eppure, sono quelli perfetti per la tua evoluzione. 

In questa nuova visione, tutto cambia. Eppure, c’è qualcosa di ancora più grande: ci sono le leggi spirituali: il principio di risonanza (ci cui abbiamo parlato in vari Spiragli) e la legge dello specchio, che ci incita a guardare la realtà con occhi diversi, scovando in essa parti di noi. 

Non mi dilungo adesso, ma a fine post troverai tutte le risorse utili, con i link ad ognuno degli argomenti che ti ho citato.

 

Quel forte attacco d’ansia, a Cuba…

 

sanare ansia quando sei in viaggio

 

Non sentirei completo questo post su come vincere l’ansia se non ti raccontassi un episodio che ho vissuto in prima persona.

Durante le mie esperienze di viaggio, mi capitò, l’anno in cui mi trovavo in Colombia, di andare a Cuba. Trovai un’offerta ad un prezzo stracciato e partii.

Quando arrivai, venni colto da sensazioni pesantemente sgradevoli. Un crescente malessere mi stava stritolando.

Cosa stava accadendo? 

Ero andato da solo. E la storia d’amore che mi aveva fatto partire per quel viaggio era finita da pochi giorni. Solitudine + solitudine. È vero, mi trovavo a Cuba, avrei dovuto essere al settimo cielo, eppure una sensazione orribile iniziò a pervadermi.

Mi sembrava di soffocare in ostello, così uscii a prendere una boccata d’aria.

E fu in quel momento, sul Malecon dell’Avana che vidi un ragazzo che praticava yoga. Fin da subito mi sembrò un segnale, quindi mi avvicinai.

Era indiano, da ben 17 anni abitava in un Ashram e dedicava la sua vita allo yoga. Gli chiesi se potevamo praticare insieme. Accettò.

Finita la pratica, mi guardò e mi disse: “bene, adesso raccontami cosa ti sta succedendo”. Gli raccontai la mia storia. Lui ascoltò con attenzione, poi disse: “la tua mente è come questo mare che abbiamo di fronte: oggi è tranquillo, domani agitato. Eppure, non cambia la sua natura. Era mare ieri, sarà mare domani. 

Ascoltai con meraviglia quelle parole, e come per incanto, l’ansia sparì. Come le onde del mare, le mie onde cerebrali prima agitate, divennero tranquille.

Chi aveva fatto apparire quel ragazzo, dall’India direttamente a Cuba, di fronte a me, a praticare yoga, proprio quando ne avevo bisogno? 

Quando ci mettiamo in cammino, la nostra Anima, le nostre Guide spirituali, sono sempre pronte ad aiutarci e sostenerci.

Come si vince l’ansia? Attraverso la ricerca di sé, della nostra parte più autentica. Forse metterci in cammino non significherà non avere difficoltà, né smettere di essere sottoposti a prove. Proprio come accadde a me a Cuba, ti potrebbe capitare che l’ansia verrà ancora a trovarti. Eppure, mi sento di dirti che i tuoi angeli custodi non ti trascureranno.

Sei su questo Pianeta per evolvere. Quando imboccherai il cammino spirituale, non verrai lasciato solo.

 

La meditazione per curare l’ansia

 

come vincere l'ansia

 

Chiudo con un suggerimento ancora più concreto: tantissimi studi hanno dimostrato gli effetti benefici della meditazione nella cura dell’ansia. 

Meditando creiamo coscienza, ci mettiamo in cammino sul sentiero spirituale. Si tratta di una via assolutamente in linea con tutto quello che è stato detto finora. L’ansia si può sconfiggere se facciamo brillare la nostra parte più luminosa, la nostra parte spirituale. 

Se vuoi saperne di più sulla meditazione, puoi consultare questo spiraglio: Meditazione per principianti | Guida passo passo per iniziare a meditare e nel prossimo paragrafo, per concludere, troverai ancora altri approfondimenti. 

Infine, ci tengo a dirti che proprio in Colombia, proprio poche settimane dopo essere stato a Cuba, lessi un libro del monaco tibetano Yongey Mingyur Rinpoché. Anche lui soffriva d’ansia da ragazzo. E guarì proprio grazie alla meditazione. Lo raccontava proprio in quel libro…e a me non sembrava vero avere tra le mani un testo che descriveva un esperienza così simile alla mia…

 

Libri, Cd e Dvd di Spiritualità e Crescita Personale

 

 

Libri per superare l’ansia

 

I libri sull’ansia sono numerosissimi, per ora riporto tre suggerimenti molto veloci (ti rimando alla scheda del libro, che trovi cliccando sui titoli) e mi limito a due righe di presentazione degli autori.

Giampaolo Perna è medico psichiatra presso il San Raffaele di Milano, è autore di “Ansia” un libro che affronta l’argomento sia a livello teorico che pratico, spiegando come uscirne.

Umberto Longoni è psicologo e sociologo, il concetto base di questo testo è che “l’ansia non è un drago minaccioso e invincibile” e si concentra su tecniche ed esercizi pratici che spiegano come vincere l’ansia, il libro si chiama “L’ansia non è un difetto“.

Il terzo autore è un medico psichiatra esperto in medicine naturali, si chiama Roberto Pagnanelli e il suo testo “Ansia e Panico” comprende anche un cd di musiche rilassanti dirette proprio alla guarigione dell’ansia. Trovi i tre testi qui sotto, li puoi acquistare direttamente da qui e, facendolo, sosterrai anche il nostro lavoro di divulgazione.

 

 

Credo che sia molto interessante anche questo video in cui Raffaele Morelli ci spiega come avere uno sguardo diverso riguardo il problema dell’ansia…

 

 

Come vincere l’ansia: conclusioni e risorse utili

 

Eccoci alla fine. Abbiamo parlato di come vincere l’ansia, guardando questo particolare stato della mente da tanti punti di vista. Forse questo post non basterà, ma da qui troverai tante altre suggestioni e letture. Inoltre, fidati del tuo istinto. Come disse Don Juan Castaneda…se trovi una strada che ha un cuore, seguila. 

Qui sotto trovi altre risorse per ispirarti, tratte da Spiragli di Luce ed anche da altri siti che, a mio parere, hanno trattato in modo valido questo argomento.

Da web ti suggerisco un post di Diventarefelici.it ed un altro tratto da Omnama.it.

Qui su Spiragli di Luce, invece ti suggerisco:

Sul cammino dell’Anima: Il cammino verso la felicità 

Sulla legge di risonanza: Legge di risonanza o di attrazione: come funziona

Sulla legge dello specchio: Che tu creda di farcela o meno avrai comunque ragione

 

E se questo post su come vincere l’ansia seguendo il cammino dell’Anima ti è piaciuto, se il lavoro di compilazione (che ci ha richiesto grande studio e fatica!) ritieni sia stato valido, dacci una mano a crescere e condividilo! 

Commenta con Facebook

Lascia un commento