Iscriviti ai nostri Feeds

La mente cura il corpo: ci sono le prove

La mente cura il corpo… sembra veramente fantascientifica questa affermazione, eppure è così. Continua a leggere l’articolo e faremo insieme un percorso attraverso prove scientifiche che lo dimostrano.

Sarà proprio vero che la mente cura il corpo? Se devo essere sincero: io ci ho sempre creduto. La cosa difficile, quando si parla di questi argomenti, non è tanto trovare testimonianze di guarigioni spontanee, di quelle ce ne è “a bizzeffe”, ma è trovare una validazione scientifica di esse.

E questa validazione, in parole povere: la prova, l’ho trovata in un bellissimo libro, che ho finito di leggere pochi giorni fa.

È il libro di una dottoressa italiana, medico psichiatra, che ama definirsi medico integrato, la Dott. Erica Francesca Poli. 

 

 

La medicina integrata e la Dott. Erica Poli

erica francesca poli

 

Prima di svelarti il titolo del libro e di parlarti di queste sorprendenti prove che vi ho trovato, voglio spendere due parole, dato che forse non tutti lo sanno, per definire che cosa sia un medico integrato. 

Potrei dire che è un medico che lavora in modo interdisciplinareche integra il tradizionale sapere medico-scientifico con le conoscenze (moderne ed antiche), che prendono in considerazione tutti i fattori che incidono sulla salute, incluse le dimensioni psicologiche spirituali della persona.

La dottoressa Erica Poli, in questo sorprendente libro, racconta di aver visto accadere sotto i suoi occhi cose straordinarie, tra cui (ne cito solo tre, ma l’elenco sarebbe lungo) “ovaie che tornavano a funzionare” dopo sedute di sblocco emotivo, “indici ematici che si normalizzavano” dopo percorsi di espressione della rabbia indici tumorali che variavano” in base all’andamento delle relazioni affettive col partner.

Questi accadimenti suscitarono lo stupore e l’interesse della Dott. Poli, che in un percorso di studi “alternativi”, portato avanti a fianco al suo rigoroso percorso universitario di medico, iniziò a trovare alcune risposte. Tra queste, i due casi ti cui voglio parlarti, le due “prove” che ci mostrano come la mente le emozioni abbiano effettivamente il potere di guarire il corpo

 

La mente cura il corpo: le prove

 

ragazza che spalanca le braccia, guarigione

 

 

Le prove vengono dagli studi di Bernie Siegel, professore a Yale. Stiamo quindi, parlando, di una delle più prestigiose università americane. Le sue ricerche riguardano il potere delle credenze attraverso l’osservazione di persone affette da disturbo da personalità multiple. Tra i vari casi, la Dott. Poli ne cita due.

Il primo è il caso di una donna che mostrava un cambiamento di colore delle iridi in base alla transizione da una personalità all’altra. Detto in parole povere: quando cambiava la personalità, cambiava il colore degli occhi.

Il secondo è invece il caso di un uomo diabetico che, nel passaggio ad un’altra personalità, che si riteneva non affetta da diabete, mostrava parametri di glicemia nettamente diversi. Dato che non sono un medico, mi sono fatto spiegare bene bene la relazione tra glicemia diabete: semplificando un po’, la glicemia (la concentrazione di zucchero nel sangue) in una persona diabetica è molto più alta che in una persona sana.

Quello che accadeva al paziente diabetico, quando cambiava personalità, era una netta diminuzione del livello di glicemia: la sua mente faceva diminuire il livello di zucchero nel sangue, così come nella prima paziente giungeva persino a cambiare il colore dell’iride. 

 

ma come è possibile? 

 

So che probabilmente te lo starai chiedendo. Citando le parole dell’autrice:

“il punto chiave in questi casi è rappresentato dal fatto che quei pazienti credevano con ogni fibra del loro essere a quelle caratteristiche, ed ecco che il loro sistema cerebrale poteva realmente e completamente influenzare il corpo”. In altre parole, torniamo al concetto iniziale, se ci credi con tutto te stesso, la mente cura il corpo. 

 

Far crescere i muscoli con la forza della mente

 

mente e muscoli

 

Nel bellissimo libro di Joe Dispenza, “Cambia l’abitudine di essere te stesso“, viene citato anche il caso di una ricerca in cui si chiede ad un gruppo di atleti di allenarsi per un certo periodo con una certa serie di esercizi. Ad un altro campione viene chiesto invece di visualizzare di fare gli esercizi per lo stesso tempo, senza però eseguirli fisicamente. Infine ad un terzo gruppo viene richiesto di non esercitarsi in nessun modo.

Anche in questo caso, il risultato è sbalorditivo: il gruppo che non si è esercitato non ha avuto variazioni di massa muscolare, il gruppo che si è esercitato l’ha avuta ed il gruppo che ha visualizzato di esercitarsi pure l’ha avuta, in misura minore rispetto a quelli che l’esercizio l’hanno svolto, ma in termini di aumento della massa del muscolo, molto simili.

Che ne dici? Vai ancora in palestra o…inizierai a visualizzare di esercitarti…risparmiando così anche il prezzo dell’abbonamento?

 

Le implicazioni sulla guarigione

 

Guarire è possibile. Questo è il punto. E la mente, ove con mente io intendo tutto l’insieme dei nostri aspetti razionali, emotivi, psicologici consci ed inconsci, può influenzare questo processo. Proprio come abbiamo detto all’inizio: la mente cura il corpo. 

Il fatto che la donna della ricerca del Dott. Siegel cambiava il colore dei propri  occhi cambiando personalità e l’uomo faceva scendere i livelli del suo diabete a quelli di una persona sana, ci mostrano che è possibile cambiare la biochimica del nostro corpo attraverso il potere della mente. 

Come è possibile farlo? Ovviamente non si tratta solo di pensare intensamente di voler guarire. La mia esperienza mi dice che la guarigione è un processo lungo, fatto di piccoli e poderosi riti di risveglio che possiamo fare tutti i giorni, fatto di meditazione e di discipline energetiche, fatto di rituali di purificazioni delle nostre memorie emotive e di quelle famigliari collettive. 

Allego due link per approfondire questa parte, ed allego ovviamente il libro della Dott. Erica Poli che, finalmente te lo voglio svelare, si chiama Anatomia della Guarigione. Se ti interessa approfondire questo argomento, è un testo molto bello e completo che affronta quelli che l’autrice chiama i sette principi di anatomia della guarigione. Per vedere la scheda del libro, ho preparato un link apposito:

 

 

Se il post ti è piaciuto, prima di salutarci ti chiedo un veloce mi piace:

Scegli su quale social dare mi piace...o dalli tutti e tre!!!

e ti ricordo che se vuoi rimanere aggiornato sul blog e ricevere i contenuti speciali riservati solo agli iscritti alla newsletter, puoi iscriverti qui: Iscriviti alla newsletter evolutiva.

Grazie di essere stato qui e arrivederci al prossimo spiraglio

 

approfondimenti sull’auto-guarigione consigliati: 

L’importanza del rituale per vivere più felici

Meditazione per principianti, guida passo passo

Commenta con Facebook

2 comments

  1. Sono sempre stata convinta che ci sia una relazione tra malattia e mente, con prove. Ammalarsi è facile, guarire è difficile, anche se ci si può riuscire. Sono convinta che mente e guarigione vadano a braccetto. L’uomo moderno ha dimenticato le sue potenzialità.
    Ho letto l’estratto del libro, interessante, spero di trovarlo cartaceo, mi piacerebbe leggerlo.

    Rispondi
    • Cara Fulvia Luna, concordo pienamente, proprio per questo ho scritto il post, dare fiducia al fatto che abbiamo possibilità di evoluzione, che non sono fantasie.
      Il libro lo puoi trovare nella versione cartacea direttamente sul link inserito a fondo articolo, acquistandolo direttamente da qui aiuteresti tra l’altro il blog a mantenersi e crescere!

      Rispondi

Lascia un commento