Nelle terre di Federico II, il castello di Lagopesole - Spiragli di Luce

 Iscriviti ai nostri Feeds

Nelle terre di Federico II, il castello di Lagopesole

A metà strada tra Melfi e Potenza si trova Lagopesole, detta anche Castel Lagopesole, un borgo che è stato una piacevolissima scoperta, dato che ospita il meravigliosi castello di Federico II

 

Riprendiamo il racconto dopo lo spiraglio in cui vi ho raccontato di MateraMi sono diretto nell’interno della Basilicata e non ho resistito alla tentazione di passare da Castelmezzano per fare (per, ebbene si, la terza volta in vita mia..) il volo dell’angelo. Non ne parlerò adesso, ma se vuoi sapere di che si tratta, ne parlo in questo spiraglio del 2015: Il volo dell’angelo e…

…finita l’esperienza (un volo di circa 2 km sospesi nel vuoto e trainati da un carrello che scorre a folle velocità su un cavo teso tra due montagne) sono rimontato in sella a Maria e mi sono lanciato verso Lagopesole. 

Sono sincero: non conoscevo questo piccolo borgo.

Come sempre, prima di pianificare un itinerario, cerco sui miei libri, su internet e chiedo alle persone della zona. Per fortuna avendo vissuto prima a Pisa e poi a Bologna, città con tanti studenti fuori sede, ho stuoli di amici provenienti da tutte le zone dello stivale. “VAI A LAGOPESOLE!” – mi hanno detto. Ho visto che c’e un castello di Federico II di Svevia e dopo la visita nel viaggio dell’anno scorsoCastel del Monte ho pensato che fosse un’occasione che non potevo lanciarmi scappare.

L’alloggio l’avevo già trovato: il b&B Porta Castellola gentilezza di Angelica (è proprio il caso di dire…di nome e di fatto!) che avevo sentito telefonicamente, mi aveva già convinto che potesse essere un posto giusto in cui far passare il viaggio-spiraglio

 

Dove si trova Castel Lagopesole e perché si chiama così

 

 

Castel Lagopesole deve il suo nome al castello e al lago, solo che, mentre il primo è ben presente e visibile sulla collina, il secondo…umh…non se la passa tanto bene. A breve ti spiego perché.

Lagopesole è una frazione di Avigliano ed è situato più o meno a metà strada (lungo la antica via herculea) tra Melfi (33 km) e Potenza (27 km) a circa 800 metri d’altitudine. Il clima, quando sono passato io (a fine agosto) era piacevolmente fresco. Il paese è anche conosciuto per essere stato dimora del bandito Carmine Crocco

E insomma…che è successo al lago? 

Ahimé, si è prosciugato. Il fatto è avvenuto a inizio ‘900 e da allora, dello specchio d’acqua che da il nome al paese, non v’è più traccia. Esiste però un progetto per il ripristino del lago; questo articolo della gazzetta del mezzogiorno sostiene ottimisticamente che il lago sarebbe stato ultimato per la primavera del 2012…

…emh…quattro anni dopo…a quanto pare, i lavori non sono stati ancora ultimati. Ma a quanto mi hanno detto il progetto è tutt’altro che abbandonato, quindi, auguriamo a Lagopesole di riavere il suo amato lago! Per quanto riguarda il castello, invece, è vivo e vegeto e adesso, andremo a dare una bella visita virtuale. 

 

 

Il castello di Federico II, un piccolo grande gioiello

 

 

veduta del castello di lagopesole

 

Non è certo famoso come i suoi fratelli maggiori di Castel del Monte o di Melfi, ma è comunque un piccolo grande gioiello. In realtà, anche se metaforicamente mi piace definirlo così, non è per niente “piccolo”, come forse si può intuire dalla foto qui sopra.

Come tutti i castelli della nostra bella penisola, è un luogo gravido di storia. Fu costruito inizialmente dai saraceni e ampliato dai normanni. Solo successivamente, in epoca sveva, divenne dimora di Federico II e ancora oggi è ricordato come la dimora di questo grandissimo sovrano, al cui nome si legano molti misteri esoterici affascinanti leggende. 

Il castello passò poi sotto il controllo della famiglia Doria, alla quale appartenne per diversi secoli, fino al 1969 epoca in cui lo donarono…allo stato? Agli enti locali? Non ho indagato fino a tal punto…. ma so che è aperto alle visite del pubblico e che è gestito da giovani ragazzi e ragazze del posto che ti accompagnano in una suggestiva visita, a metà tra storia, mito leggenda. 

 

 

Ci addentriamo nel castello?

 

 

cortile del castello di lagopesole, in cui si girò un film di pasolini

 

Questo è il cortile. Qui girarono una scena del Vangelo secondo Matteo di Pier Paolo Pasolini. L’entrata si trova a sinistra della colonna, visibile nella foto. Il prezzo d’ingresso, che comprende la guida che ti spiegherà tutto sulle meraviglie del maniero, è di soli 5 euro.

Oltre alla ragazza che ti conduce passo passo, spiegandoti tutto, il museo è sede di un museo interattivo in cui, attraverso una serie di proiezioni e di monitor (situati nei luoghi più impensabili…tipo…dentro una corona gigante!) viene raccontata la storia del grande sovrano, con tutti i suoi aspetti più affascinanti.

 

castello federico II lagopesole

 

museo interattivo nel castello di lagopesole

 

E il B&B Portacastello! 

 

Luogo dove alloggiare se passate da Lagopesole, il Portacastello Guesthouse B&BUna cosa che mi stupisce, a me che sono un appassionato di paesi, di piccoli borghi in cui il tempo sembra essersi fermato, è l’intraprendenza è la capacità di cogliere le opportunità dei tanti abitanti dei comuni minori d’Italia.

È il caso di Angelica e di suo marito, che hanno deciso di creare questo piccolo gioiellino lontano dalle grandi mete turistiche. Conto alla tendenza comune, secondo cui le opportunità stanno nei grandi centri, quando non addirittura nelle metropoli come Roma e Milano, più viaggio, più mi rendo conto che i borghi italiani hanno tanto da offrire: bellezze inaspettate, gentilezza e ospitalità che ti fanno sentire a casa, e quella sensazione di essere un po’ fuori dal tempo che si prova quando si capita in posti come Lagopesole. Ah, dimenticavo…ovviamente i bambini non hanno resistito alla tentazione di farsi un giro su Maria

 

portacastello guesthouse B&B

 

Portacastello guesthouse lagopesole

 

Mentre la foto qui sopra ritrae una delle camere del Portacastello. Per quanto riguarda dove cenare io ho optato per La taverna: come tutti i ristoranti di paese che si rispettino, cucina casereccia e tipica locale!

 

 

ristoranti lagopesole

 

E da Lagopesole è tutto…anticipo che la prossima puntata sarà l’ultima dedicata alla splendida Lucania e poi proseguirò per la magica Calabria. Due sole tappe nella punta del nostro stivale…e poi arriveranno gli Spiragli di Sicilia. Tenetevi forte perché il giro della bella isola siciliana sarà veramente portentoso. Link per prenotare al B&B eccolo qui: prenota al “Portacastello Guesthouse. Gallery finale ed elenco puntate precedenti! 

 

 

Articoli del viaggio-spiraglio

Matera, la perla della Lucania

Porto Selvaggio, Salento

La notte della taranta

Millo, da architetto a street artist

Mollo tutto e vado a vivere in un trullo

Scanno, il paese col lago a forma di cuore

Phil, dal giro del mondo al Gran sasso

Spiragli di sale (Roseto degli abruzzi)

Toscana ed Umbria, i primi 3 giorni di viaggio

Viaggio-spiraglio, viaggio in moto in Italia

 

 

 

 

 

Commenta con Facebook

Lascia un commento